Skip to content


Sequestrata Amina Abdallah, autrice del blog “A gay girl in Damascus”

Da una mail della lista Sommosse nazionale abbiamo saputo del sequestro di Amina. Condividiamo con voi questa terribile notizia, segnalandovi il link al  suo blog e l’articolo uscito su infoaut, la cui redazione solo pochi giorni fa aveva tradotto un articolo scritto proprio da Amina dal titolo “Pinkwashing Assad?“, in cui l’attivista queer siriana riportava l’attenzione su un argomento a lungo discusso:  la strumentalizzazione dei diritti glbtq e delle donne da parte delle “democrazie occidentali” ed il loro utilizzo a sostegno delle politiche imperialiste e neocoliali in Medioriente. Un argomento quanto mai attuale di questi tempi, caratterizzati dal continuo soffiare del vento della cosiddetta Primavera araba.

Posted in antifemminismo, femminismi, glbtq, resistenze, storie di donne.


No Responses (yet)

Stay in touch with the conversation, subscribe to the RSS feed for comments on this post.



Some HTML is OK

or, reply to this post via trackback.