Skip to content


Dedicato alle streghe che si aggirano per la Val di Susa

…ricordate, figlie della Dea, che essere una strega significa essere in contatto con la Natura, vivere in lei e di lei, rispettare i suoi ritmi e le sue leggi… questa è la vera stregoneria.

Samhain, 31 ottobre/1 novembre: nel calendario cristiano è la festa di Ognissanti, che viene a coincidere con Halloween, da molti considerata momento di evocazione delle potenze oscure.
In realtà è solamente l’addio all’estate, alla prosperità e al rigoglio della Natura, e una preparazione per il periodo di sonno e di gelo dell’inverno.
A Samhain si medita, si ripercorre l’anno passato e ci si guarda indietro, considerando i successi ottenuti e le sconfitte subite.
È il momento di perdonare i nemici, di onorare i morti e coloro che ci hanno lasciato, anche non fisicamente, ma semplicemente allontanandosi e scomparendo dalla nostra vita, così come le nostre cattive abitudini, i vizi, gli errori commessi.
Si ricordano i volti del passato e si riflette sulle decisioni prese.
I confini dei mondi si assottigliano, è possibile entrare in contatto con gli spiriti e gli elementi che abitano la Terra.
È il momento dei sogni, delle visioni e dei rituali…

Rituale per allontanare dall’ambiente le energie negative:

Prendete quattro candele bianche e mettetene una per ogni punto cardinale, accendetele e recitate questa preghiera:

“Dea delle fiamme e del fuoco, brucia le impurità, che vi sono in questo luogo e riempilo con la tua luce”
Bruciate un incenso in una coppa e trasportatela in giro, quindi prendete un cristallo di quarzo, o una pietra, e passatelo a lambire i contorni ci ciò che vi circonda, recitando questa preghiera:
“per i poteri di purificazione di questo cristallo, io vi allontano, Spiriti del Male
tenebre e lamenti, forze negative,
entrate nel cristallo
e lasciate questo posto, staccatevi da tutto
come polvere siete
come polvere sarete spazzati via”

Continuate per tutto il tempo che riterrete opportuno, poi ringraziate il cristallo, avvolgetelo in un foglio di stagnola e lasciate consumare completamente le candele.

… E CHE RISUONI PURE IL NOSTRO GRIDO DI STREGHE: NO TAV!!!

Posted in no tav, storie di donne, streghe e stregonerie.


No Responses (yet)

Stay in touch with the conversation, subscribe to the RSS feed for comments on this post.



Some HTML is OK

or, reply to this post via trackback.